A fine fangatura il lenzuolo in polietilene con il fango ("fagotto") viene portato nela tramoggia della pressa spremifango: la pressa schiaccia i lenzuoli (che vengono espulsi da una parte) mentre il fango cade nella tramoggia sottostante a fondo conico, a cui collegata la pompa e la tubazione per il ritorno ai serbatoi di stoccaggio e maturazione.

All'interno della tramoggia di carico una griglia in acciaio INOX guida il fagotto tra i due rulli al'interno della pressa e ne sostiene il peso per non farlo cadere nella vasca sottostante.

I due rulli della pressa hanno diametro esterno uguale e girano alla stessa velocit; nel rullo superiore sono inseriti perni ricurvi che trascinano il lenzuolo all'esterno, mentre il secondo rullo ricoperto di gomma per favorire il trascinamento del lenzuolo ed evitare che si strappi.
Sui rulli agiscono dei raschiatori composti da lamine in acciaio temprato, la cui funzione tenere puliti i rulli e impedire che il lenzuolo vi si avvolga attorno. La distanza tra i due rulli regolabile in base alla consistenza del fango.



ingrandisci

La pressa composta di due telai, uno di base fisso su cui montato il rullo gommato, e uno mobile su cui montato il rullo di acciaio con la tramoggia di carico.

La pressa spremifango realizzata in acciaio INOX AISI 304 (telaio, cofani e tramoggia), tranne i rulli che sono realizzati in tubo meccanico di grosso spessore.

CARATTERISTICHE TECNICHE
Peso: 300 kg
Dimensioni: altezza 0,8 m, larghezza 1,1 m, lunghezza 1,1 m
Azionamento: 2 motoriduttori da 0,75 Kw cadauno